Visitate il sito: www.maisondelite.eu

Tra il 2008 e il 2010 è stato realizzato il modello Maison d’Elite sito in Seregno provincia di Monza e Brianza, quale esempio da cui partire per la realizzazione dei prossimi interventi prenotati tramite Maisonbook. Questo prototipo reale ha lo scopo di mostrare come si possa realizzare immobili di qualità (classe A o superiore)  attreverso l’uso di prodotti e servizi sostenibili, tanto da poter soddisfare i requisiti previsti dal protocollo di Kyoto per il 2020 e le aspettative utili per ottenere la certificazione LEED. La Maison d’Elite è il modello che ispirerà i prossimo interventi sia per quanto riguarda: la tipologia della costruzione, l’organizzazione delle unità abitative, gli impianti di nuovissima generazione e i materiali utilizzati, sia per il modo con cui si possono utilizzare gli spazi e di conseguenza intessere relazioni tra gli abitanti.

Da qualche anno a questa parte si sente forte la richiesta di abitazioni nuove che assumano connotati diversi rispetto a quelle di vecchia concezione (aspetti tecnologici e energetico / ambientali, risposte sociali ai bisogni di convivialità della gente). Per rispondere la Maison d'Elite è stata concepita, dal punto di vista tecnologico e impiantistico, sulla base della direttiva n°2008/0223 del parlamento europeo che individua in modo puntuale le caratteristiche che dovranno essere adottate in tutte le case costruite al 2020, scopo di questa normativa è quello di allinearsi alle direttive del protocollo di Kyoto. Per questo motivo si considera aspetto fondamentale della Maison d'Elite la drastica diminuzione di emissioni di CO2 in atmosfera, dovute al riscaldamento degli ambienti domestici. Il risultato importantissimo, dal punto di vista ambientale, è stato ottenuto evitando completamente l’allacciamento al gas metano. Gli impianti di cui sono dotate le case, consentono l’utilizzo bilanciato di energie rinnovabili prelevando in profondità il calore della terra (geotermico) e sfruttando al massimo l’energia solare (impianto fotovoltaico e solare-termico). La Maison d’Elite rispetta perfettamente i canoni previsti dall'unione europea, infatti consuma poco, non inquina e produce energia da fonti rinnovabili, è stata costruita in classe A e consuma solo 19,2 kWh/m2a, rispetto ad una casa in classe G che consuma più o meno 250 kWh/m2a con un forte risparmio energetico e economico. Risultati così performanti sono stati ottenuti grazie all’impiego di un binomio involucro/impianti ottimizzato dal punto di vista energetico. Inoltre la Maison d'Elite è priva di allacciamento al gas metano e le sue emissioni di CO2 sono pari a zero. 

Dal punto di vista tipologico, la forma ad “U” del modello, costituito da trenta unità abitative, è dovuta alla conformazione del lotto e alla preesistenza della villa centrale intorno alla quale è stato possibile edificare. La villa centro-servizi è stata recuperata e trasformata in una scuola di formazione inerente la sostenibilità, sia ambientale che sociale. Gli appartamenti, in prevalenza di 55 mq, sono open space e grazie ad un sistema costruttivo che ne consente la modularità è possibile ampliarli in orizzontale o in verticale. All'interno di questo complesso i visitatori potranno sia accedere a sessioni formative, sia toccare con mano il prodotto offerto da maisonbook, una casa sostenibile, costruita intorno alle esigenze delle persone.

Le unità abitative sono esclusive e si presentano essenziali e senza divisioni interne. Per le repliche create attraverso Maisonbook   il soggetto potrà scegliere come suddividerle.

Gli spazi esterni sono stati concepiti per la condivisione, attraverso la presenza di ampi terrazzi e giardini che consentono agli abitanti di relazionarsi in modo più semplice e spontaneo.

L’idea nasce dalla volontà di riproporre un modello perso nel tempo, quello tipico delle cascine lombarde, dove gli abitanti stavano insieme mentre lavoravano il grano o svolgevano altre faccende legate all’utilizzo delle risorse naturali. Dal punto di vista della concezione degli spazi  l’innovazione consiste nell’aver tolto tutto ciò che non è prioritario e aver aggiunto tutto ciò che aiuta il relazionarsi e l’utilizzo della tecnologia dell'abitare nel modo più esteso e completo possibile.

Attualmente le unità abitative della Maison d’Elite sono in locazione. L'analisi puntuale dei comportamenti innescati quando si  entra in contatto con un contesto differente e con altri individui, ha permesso di capire in termini frattali gli effetti che la condivisione andrà a generare in funzione del tipo di gruppo di acquisto  che si formerà.