I blocchi di edifici sono sette disposti a "U" ogni unit ha un numero assegnato. Esistono dei camminamenti esterni su ambo i lati per rendere comunicanti le varie unità abitative. L'intreccio di scale, terrazzi e ballatoi unitamente ai camminamenti esterni nei giardini conferiscono al contesto la caratteristica del borgo antico dove tutte le case entrano in contatto l'una con l'altra tramite tettoie, ponticelli o scalette con affaccio diretto sulla strada. La forma dell'involucro e l'altezza a due livelli sono stati  pensati per massimizzare la possibilità edificatoria e contestualmente l'efficienza del rapporto superficie su volume (S/V) così come la buona norma tecnica richiede.

Ogni appartamento ha delle pertinenze esterne con ampi terrazzi coperti fino a 50 m2 o giardini e piazzette ad uso esclusivo. Vi è un intreccio di percorsi che rendono piacevole alla vista le varie opzioni possibili. Il selciato carraio, realizzato in pietra a spacco, visto dall'alto è a forma di chiocciola. Attraverso il viale in pietre disposte con cura certosina all'interno di un percorso che porta a 76 posti auto coperti si attraversa il giardino principale come avveniva ai tempi con l'ingresso delle carrozze nella dimora di villeggiatura estiva dei nobili Buttafava. Nell'interrato l'accesso ai posti auto è agevole e le corsie dei box sono ampie e luminose.

Ogni unità abitativa piccola o grande che sia ha mediamente due posti auto assegnati. L'ingresso dalla piazzetta esterna della corsia dei box consente di circumnavigare intorno alla villa facendo un giro di 360° e uscire dall'altra parte. Nei posti auto vi è la possibilità di effettuare la carica delle auto elettriche mediante le prese predisposte esclusivamente allo scopo. La carica se effettuata di giorno può avvenire mediante l'utilizzo di fonti rinnovabili. Al fine di ridurre l'inquinamento e diminuire la permanenza delle auto e dei rumori nella corsia box sono state eliminate le basculanti.